Primi e Minestre

Primi piatti toscani di terra, di pesce, vegani e vegetariani. Tante proposte Made in Tuscany di primi piatti, consigliati dal cuoco livornese Simone Bocca de Il BoccaTV. Ironia, bontà e tanti bei sapori per i vostri palati, sono assicurati!

431 – Pici porri e salsiccia… la serata si fa alticcia!

I pici porri e salsiccia sono un primo piatto goloso e saporito ed il condimento è l’ideale per servire questo formato di pasta così invitante e rustico. La formula vincente di questa ricetta è proprio l’abbinamento degli ingredienti principali. I porri, così come la salsiccia, sono due alimenti che soddisfano anche se cucinati singolarmente, ma diventano ancora più gustosi se abbinati per realizzare piatti più strutturati. Il porro abbinato alla salsiccia conferisce ad un primo piatto un sapore deciso e prelibato, nel quale i toni delicati del porro si incontrano con quelli saporiti della salsiccia.

417 – Pappardelle al ragù di cinghiale… primo piatto eccezionale!

Le pappardelle al ragù di cinghiale sono un primo piatto toscano, saporito ed appetitoso. Un piatto insolito e molto particolare dove l’abbinamento con la selvaggina risulta perfetto. Il cacao mantiene un sapore delicato, creando un ottimo contrasto con il sapore deciso del ragù di cinghiale.P

450 – Ragù toscano… la fatica non è invano!

Il ragù toscano è un classico sugo tipico di questa regione, molto saporito e facile da preparare. Come la maggior parte dei sughi, necessita di una cottura abbastanza lunga che ci permetterà di ottenere un risultato perfetto. Il ragù toscano si ottiene con pochi e semplici ingredienti, ovvero: sedano, carota, cipolla per il soffritto, carne macinata di manzo e maiale e salsiccia di qualità, del rosmarino, salvia ed alloro per profumare, infine i pomodori pelati.

424 – Maccheroncini lardellati… a dir poco prelibati!

I maccheroncini lardellati sono un primo piatto molto saporito tra i più antichi della tradizione culinaria campana. L’ingrediente principale dei maccheroncini lardellati è il lardo, che può essere accompagnato da diversi ingredienti: con pomodoro o senza, con la cipolla oppure con l’aglio, con il parmigiano o il pecorino, ma se vi piacciono particolarmente i formaggi potete metterli entrambi.

422 – Pasta introiaiata… ti rimette in carreggiata!

La pasta introiaiata è un primo piatto davvero succulento, il cui condimento ricco e saporito si trasforma in una tentazione irresistibile. Questo sugo a base di carni miste, si adatta benissimo a qualsiasi tipo di pasta: lunga, corta, fresca o secca, lo deciderete in base alle vostre preferenze.

377 – Spaghetti alici e pancetta… e ti passa anche la fretta!

Gli spaghetti alici e pancetta sono un primo piatto molto particolare in cui il sapore di mare sprigionato dalle acciughe si sposa perfettamente con il gusto saporito della pancetta. Un piatto che oggi difficilmente troviamo sulle nostre tavole, ma che un tempo veniva cucinato frequentemente, poiché questi ingredienti erano spesso presenti nelle dispense delle famiglie di contadini.

254 – Zuppa di castagne o Brodolese… per la pancia un bell’arnese!

La zuppa di castagne o Brodolese è una ricetta nutriente e con poche calorie che ci riporta ai tempi in cui le castagne potevano essere raccolte da tutti nei boschi.

27 – Grandinina coi piselli… così bona che sbarelli!

Questa ricetta antichissima è nata appunto perché anche i più piccoli mangiassero i legumi, cucinati in un soffritto delizioso da lasciare senza parole. Anche in questo caso la ricetta è molto semplice perché attinge direttamente dall’originale antica, quando le risorse erano molto limitate.

73 – Gnocchi gnudi al ragù… dalla fame un ne poi più!

Gli gnocchi gnudi sono i tipici gnocchi toscani a base di spinaci. Sono chiamati gnudi, ovvero nudi, dal momento che non hanno un vero e proprio involucro come nei ravioli tradizionali ma sono composti dal solo ripieno.

105 – Tortelli del Mugello… ti ipnotizzano il cervello!

I tortelli del Mugello prendono il nome dalla regione storica della Toscana situata a nord-est di Firenze, caratterizzata dalla tipica fauna come il daino, il capriolo ed il cinghiale. Per questo piatto occorre il ragù che si può preparare seguendo il procedimento spiegato per la ricetta degli gnocchi gnudi qualche tempo fa.