Secondi piatti toscani di terra, di pesce. Tante ricette tipiche della nostra terra, la Toscana. Primi piatti toscani consigliati dal cuoco livornese più famoso del web: Simone de Il BoccaTV. Tanta ironia labronica e tanti sapori genuini tutti da scoprire.

37 – Palombo alla livornese con piselli… e vedi tutti più belli

Il palombo è un pesce, più precisamente uno squalo, utilizzato in cucina per proporre piatti di mare molto saporiti. Le sue proprietà nutrizionali sono molteplici: oltre ad essere poco grasso è altamente proteico e poco calorico, inoltre, grazie al fatto di non essere liscoso è un alimento adatto anche ai più piccoli.

43 – Totani ripieni alla livornese… da sbranà a più riprese

Se avete del tempo da voler dedicare alla cucina, o semplicemente vi va un piatto di mare, buono e diverso dal solito pesce, sono sicuramente da provare questi totani ripieni alla livornese.

45 – Triglie alla livornese… ogni volta son sorprese

Le triglie sono infatti un po’ il simbolo di questa città legata inscindibilmente al mare. Le triglie alla livornese derivano da un’antica ricetta sefardita, "le triglie alla mosaica". I sefarditi rappresentavano una comunità ebraica, originaria della Spagna, che come è risaputo sbarcò a Livorno assieme a moltissimi altri gruppi religiosi ed è stata qui accolta a seguito della Costituzione Livornina.

49 – Crocchette di baccalà… tutti a tavola a sbranà!

Le crocchette di baccalà si possono preparare quando ai più piccoli si vuole far mangiare un po’ di pesce. Di certo apprezzeranno. Della fortuna smisurata del baccalà a Livorno si è già parlato nelle altre ricette che lo hanno come ingrediente principale.

52 – Sarde alla Peyron… anche dentro il biberon!

Le sarde alla Peyron sono invenzione di un tale Guido Peyron, pittore e gastronomo fiorentino il quale, trasferitosi nei primi del ‘900 a Livorno, si innamorò così tanto dei sapori e dei profumi della città che decise di dedicare alle sarde un disegno e questa ricetta. È un piatto umilissimo e saporitissimo e di questi tempi sembra davvero adatto!

53 – Bagnetta… anche senza la forchetta!

La bagnetta è un tipico piatto gorgonese. Per chi non lo sapesse, la Gorgona è un’isola che si trova di fronte a Livorno, la più piccola delle isole dell’arcipelago Toscano. Da qui deriva questa ricetta a base di ingredienti poveri ma non per questo meno gustosa, anzi, tutt’altro!

54 – Tonno briao… lo consiglia anche la Fao

Il tonno briao, cioè ubriaco, prende il nome dal fatto che per cucinarlo si utilizzi il vino rosso. La ricetta è tipicamente livornese e soddisfa appieno i palati cittadini: il piatto è decisamente appetitoso e invitante, il sapore è delizioso.

55 – Zerri sotto il pesto… e scompare tutto il resto

Gli Zerri sotto il pesto  sono un piatto livornese che raramente si riesce a gustare altrove, fuori dalla città. Abbiamo già visto come questo metodo “sotto il pesto” per conservare gli alimenti sia molto apprezzato a Livorno, basti pensare alle passate ricette del baccalà e delle melanzane sotto il pesto; anche in questo caso il procedimento è lo stesso.

60 – Acciughe alla marinara… a mangiarle si fa a gara 😋

Le acciughe alla marinara sono tanto buone quanto semplici e veloci da fare. Ma cominciamo col dire in che cosa consista la marinatura. Questa è una tecnica mediante la quale si possono cuocere fette sottili di carne o pesce crudo, per un tempo variabile, immergendole in un liquido di solito composto da una parte acida, essenziale per la cottura stessa – ad esempio il limone o l’aceto, ma anche il vino ecc… -, una oleosa e un’altra aromatica. 

65 – Baccalà dolce forte… s’è finito già le scorte

Baccalà dolceforte. Ecco un altro modo ancora per realizzare un piatto con questo pesce caratteristico della cucina labronica. Si tratta del baccalà cucinato in agrodolce, ovvero, in una salsa a base di aceto, pomodoro, pinoli, uvetta e zucchero.